VELUX Schweiz AG
indietro
Schreibtisch unter einem Velux Dachfenster | VELUX Magazin

Allestimento dell’home office: suggerimenti per uno studio/ufficio nel sottotetto

Allestimento dell’home office: suggerimenti per uno studio/ufficio nel sottotetto

Lavorare in home office ci fa risparmiare gli spostamenti quotidiani per raggiungere il luogo di lavoro, ci evita le lunghe code nel traffico delle ore di punta e soprattutto ci regala tanta flessibilità. Un sottotetto inondato di luce e tranquillo è il luogo in cui rifugiarsi ed è perfetto come ufficio in casa. Ecco alcuni utili suggerimenti per allestire e arredare un home office trasformando il sottotetto nel posto di lavoro ideale.

Home office: ma di che cosa si tratta?

La maggior parte di noi l’ha già sperimentato: l’home office è il lavoro da casa. Un ufficio tra le mura domestiche dovrebbe essere un luogo calmo e tranquillo in cui ritirarsi per lavorare senza essere disturbati o distratti. Specialmente se si vuole utilizzare l’home office non solo in casi eccezionali ma più spesso o addirittura costantemente, sarebbe opportuno considerare alcuni aspetti fondamentali in merito all’allestimento.

Il luogo ideale per l’home office: il sottotetto

Per chi vuole o deve lavorare in home office è importante innanzitutto trovare una stanza idonea. Determinate stanze sono particolarmente adatte per allestire un ufficio per l’home office perché costituiscono l’ambiente di lavoro ottimale. Primo fra tutti: il sottotetto.

I vantaggi del telelavoro nel sottotetto

Un sottotetto abitabile è per natura un ambiente accogliente e invitante che in genere soddisfa tutti i requisiti necessari per l’home office, anzi, a volte offre anche di più:

  • Isolamento: un po’ lontano dalle altre stanze della casa, il sottotetto regala tranquillità, senza i rumori di sottofondo del resto della famiglia o degli altri conviventi, evitando così le distrazioni e favorendo enormemente la capacità di concentrazione quando si lavora in remoto.
  • Ottime condizioni di luce: nel piano più alto della casa le grandi finestre del tetto provvedono alla necessaria quantità di luce naturale. Le finestre del tetto infatti fanno entrare molta più luce naturale delle tradizionali finestre per facciate, il che è indispensabile per lavorare efficientemente.
  • Vista all’esterno: un sottotetto con finestre nel tetto offre inoltre anche una bella vista all’esterno, ideale per rilassarsi e pensare ad altro durante le pause dal lavoro.
  • Particolarità architettoniche: le pareti inclinate del tetto rendono l’ home office non solo più accogliente, ma possono essere anche trasformate in un rilassante angolo per sedersi durante le pause dal lavoro. Inoltre, le pareti inclinate del tetto si possono personalizzare e decorare in modo fantastico con quadri, piante o specchi.

Sono questi i vantaggi del sottotetto per un home office che consigliamo di prendere in considerazione prima di ristrutturare la mansarda e se state pianificando un ampliamento del tetto con finestre. Nonostante tutto, alcuni di voi non saranno comunque convinti di allestire un home office nel sottotetto.

Studio inondato di luce come ufficio domestico in soffitta | Rivista VELUX
Sotto il tetto sono tante le possibilità per allestire e arredare uno studio/ufficio.

Eventuali riserve nei confronti del telelavoro nel sottotetto

Ci si preoccupa magari che sotto il tetto possa fare troppo caldo e l’aria sia soffocante. In genere questo timore è infondato: le moderne mansarde sono oggigiorno tutte ben isolate e quindi belle calde in inverno e non troppo surriscaldate in estate. Tra l’altro, si può rendere più piacevole la permanenza nel proprio ufficio di casa ricorrendo ad alcuni espedienti.

  • Protezione dal calore: generalmente si consiglia una protezione dal calore per le finestre del tetto. Delle speciali marchisette posizionate esternamente davanti alla finestra possono arrestare addirittura anche in automatico i raggi solari ad alta energia prima che impattino sul vetro, garantendo così una temperatura gradevole nel sottotetto. Grazie a un sobrio e trasparente tessuto a rete, queste marchisette fanno entrare nella stanza sufficiente luce naturale per poter lavorare efficacemente.
  • Protezione dal sole: grandi finestre del tetto fanno entrare molta luce all’interno. Se però la luce solare abbaglia e riflette sul monitor, questo può essere molto fastidioso quando si lavora nel sottotetto. In tal caso sarebbe opportuno ricorrere a delle soluzioni di protezione dal sole da installare anche a posteriori. Sistemi come tende interne, tende plissettate o tende alla veneziana aiutano a contrastare l'abbagliamento.
  • Clima domestico: di basilare importanza per lavorare efficacemente in home office sono anche aria fresca e sufficiente ossigeno. Ogni tre-quattro ore occorrerebbe effettuare una ventilazione d’urto della durata di circa 10 minuti aprendo varie finestre su lati o piani diversi dell’appartamento o della casa. È possibile anche allestire il sottotetto in maniera tale che le finestre del tetto azionate elettricamente e il sistema di protezione dal sole provvedano automaticamente a fornire aria fresca e gradevoli temperature attraverso un controllo automatico del clima domestico. A fronte di misurazioni dei sensori della qualità dell’aria e della temperatura come anche attraverso i dati meteorologici rilevati tramite internet, le finestre del tetto si apriranno automaticamente per esempio quando la concentrazione di CO2 nell’aria aumenta eccessivamente. La protezione dal calore si chiude autonomamente prima che il sottotetto si surriscaldi. In questo modo si riesce a garantire automaticamente un clima domestico gradevole e potrete ragionare a mente fredda anche nelle calde giornate estive mentre lavorate in home office.

Chi volesse convertire le proprie finestre, potrà ordinare la relativa protezione dal sole o il controllo del clima domestico VELUX attraverso lo shop online. che provvederà a una spedizione veloce. Se ciò che vi preoccupa è la protezione per i bambini delle finestre del tetto , potrete acquistare questi articoli anche nel negozio dei ricambi.

Vassoi di archiviazione, spillatrice e perforatrice sono collocati sulla scrivania di casa | Rivista VELUX
Anche nell’home office un’attrezzatura di base per l’ufficio aiuta a organizzare il lavoro quotidiano.

L'attrezzatura per ufficio corretta: dalla scrivania agli accessori

Home office: cosa occorre tenere in considerazione? Oltre alla scelta della stanza bisogna concentrarsi sulla corretta attrezzatura per l’home office, in modo da poter svolgere il proprio lavoro senza alcun limite di sorta e nel modo più salutare possibile. Questo comprende in primo luogo:

  • una adeguata scrivania
  • una buona sedia da ufficio
  • sufficiente illuminazione
  • l’equipaggiamento tecnico necessario
  • possibilità di archiviazione e sistemazione
  • accessori per ufficio vari

Una scrivania adatta come requisito base per il lavoro in home office

Con affaccio sul verde o con vista panoramica in lontananza, nella stanza o in corrispondenza dell’angolo: nel sottotetto un posticino adatto si trova sempre. Per la concentrazione è ottima la postazione alla finestra del tetto, così da poter usufruire di tanta luce naturale e aria fresca. Quando si sceglie la scrivania è importante fare attenzione a una superficie di lavoro sufficientemente spaziosa e anti-riflesso. Inoltre, la scrivania dovrebbe essere regolabile in altezza, in modo da poterla adattare alle proprie esigenze.

Qui riportiamo ulteriori suggerimenti per allestire una scrivania sotto la falda del tetto per l’home office.

Sedia da ufficio ergonomica per tutelare la propria salute

Come anche in ufficio, una sedia adeguata con varie possibilità di regolazione è un must se lavorate costantemente in home office. Se possibile, sarebbe ottimo poter testare la sedia già in negozio: la seduta di prova è importantissima per stabilire se la posizione seduta è effettivamente gradevole e se scarica la schiena.

Equipaggiamento tecnico necessario per l’home office

È chiaro che un PC fisso o un portatile e una connessione internet sono indispensabili per lavorare da casa. Sono consigliabili però anche altri apparecchi per l’home office:

  • un ulteriore monitor per il portatile o un monitor supplementare per il PC
  • un mouse esterno e la tastiera per la connessione al portatile
  • una stampante o un apparecchio all-in-one con funzione scanner
  • un adeguato telefono fisso e cuffie/auricolari per telefonia-internet
  • una calcolatrice
  • un distruggi-documenti per i dati più sensibili
  • supporti di memorizzazione esterni come chiavette USB

La corretta esposizione alla luce e illuminazione per le ore più buie

Sfruttate quanto più possibile la luce naturale per il lavoro nel vostro ufficio in home office. La luce artificiale nelle ore mattutine o serali è comunque indispensabile per illuminare la postazione di lavoro. La luce dovrebbe essere intensa ma non accecante. E inoltre: non deve essere tremolante e non deve riflettere sul monitor. Ideali sono a questo riguardo le lampade a sospensione. Inoltre si può far ricorso anche a una lampada da tavolo flessibile per l’illuminazione specifica.

Sufficienti possibilità di archiviazione e sistemazione

Quando si allestisce il proprio home office e si trasforma l’ambiente in ufficio, è opportuno fare ricorso a scaffali e ripiani sulla scrivania in modo da poter classificare con ordine i propri documenti e altro. Raccogliere i documenti in modo sparso su un tavolino può creare confusione.

Materiale per ufficio/cancelleria: ulteriori accessori utili

Un home office permanente dovrebbe essere effettivamente allestito come un ufficio vero e proprio. È quindi opportuno provvedere agli accessori necessari, come ad esempio:

  • bloc-notes
  • penne ed evidenziatori
  • temperamatite e gomme per cancellare
  • carta per stampante, carta da lettere e francobolli
  • forbici, foratrice e righello
  • post-it e graffette
La luce del sole splende attraverso il lucernario sulla scrivania | Rivista VELUX
La luce naturale è il presupposto necessario per un home office all’insegna della produttività. Comunque, se qualche volta la luce solare dovesse dare fastidio, si può abbassare senza problemi la protezione per il sole.

Al di là dell’allestimento dell’home office: ulteriori idee e suggerimenti

Per rendere il lavoro nel vostro home office quanto più piacevole ed efficace possibile, può essere davvero d’aiuto seguire alcune ulteriori regole fondamentali, oltre a un corretto allestimento dell’ufficio:

  • Attenersi sostanzialmente a orari di lavoro fissi, anche se non si è obbligati a farlo: in questo modo si avrà comunque anche a casa una routine giornaliera che è importante.
  • Generalmente a casa si tende a passare più tempo al portatile o al PC che in ufficio. Fate pause regolari e soprattutto la pausa pranzo per rilassarvi.
  • Poiché chi lavora in home office non deve percorrere il tragitto per andare al lavoro, può mancare il movimento: per la vostra salute vi consigliamo quindi di programmare tutti i giorni dei piccoli esercizi, anche di stretching e di fare una lunga passeggiata al termine della giornata lavorativa.
  • Evitare per quanto possibile le distrazioni. Questo vuol dire: per esempio fare a meno del televisore nella stanza da lavoro e anche dello smartphone e del tablet a uso privato - nell’home office è facile farsi tentare da questi divertenti passatempi. Per le telefonate in questo caso è preferibile usare la rete fissa.
  • Parola chiave distrazione: le decorazioni della stanza rendono più accogliente l’home office. D’altro canto, comunque, è bene non esagerare con le decorazioni: un ambiente troppo casual e improntato al tempo libero può essere controproducente.
  • Last but not least: gli psicologi tengono a far presente che nel lavoro da casa l’abbigliamento per il tempo libero può avere effetti alquanto negativi sulla professionalità e produttività: ecco perché è preferibile evitare tute e felpe.

Invece di allestire un home office nel sottotetto, preferite utilizzare questo spazio come camera da letto, camera dei bambini, cucina o bagno? Ecco qui ulteriori, creative idee abitative per il sottotetto.

Condividi questo articolo
Alla pagina iniziale